LG Oled TV: il futuro è qui!

LG Oled TV: il futuro è qui!
14 luglio 2016 Da Pieve HiFi
In HiFi

Quando si parla di televisori LG non può non venire in mente l’impegno profuso nella nuova tecnologia OLED. Ci rendiamo conto che queste quattro letterine possano ancora significare poco per alcuni e allora ecco una rapida spiegazione di questa nuova tecnologia!

LG 920 4K

La caratteristica più evidente dell’OLED è il nero assoluto, proprio quel nero assoluto che ci fa mancare tanto i cari vecchi plasma e che ci ha fatto innamorare del famoso Pioneer Kuro. Potremmo definirlo un ritorno alle origini se vogliamo e, in un certo senso, l’OLED è proprio la tecnologia figlia del plasma.

Ma veniamo al sodo. OLED (Organic light emitting diode) è un diodo in cui la sostanza capace di emettere luce sotto l’azione di uno stimolo elettrico è di origine organica. Tale sostanza viene inserita tra due elettrodi, l’anodo e il catodo. Tra questi viene applicata una differenza di potenziale elettrico. Ne risulta un flusso di elettroni verso l’anodo ed un flusso di lacune (assenza di elettroni) verso il catodo. Elettroni e lacune si legano a formare una quasi particella, chiamata eccitone, che decadendo emette radiazione elettromagnetica nello spettro del visibile.

Scegliendo oculatamente i materiali organici in questione è possibile tarare la frequenza di questa radiazione, ovvero il colore della luce emessa. Per un display OLED è necessario realizzare delle matrici, come nei display LCD, per indirizzare gli elementi che compongonoi vari pixel. Queste matrici possono essere di tipo passivo (PMOLED) o attivo (AMOLED). Il vantaggio della tecnologia OLED rispetto a quella LCD (ancora largamente in uso anche se venduta come LED, ovvero LCD retroilluminato LED) è legato al fatto che questi ultimi richiedono una sorgente di luce esterna, la cosiddetta retroilluminazione. Così, anche quando tutti i pixels sono spenti si noterà comunque un bagliore dovuto alla retroilluminazione con conseguente assenza del nero perfetto. Ma non è finita. La luce emessa dalla retroilluminazione LED è notoriamente bianca. Servono quindi speciali filtri in grado di “colorare” questa luce allo scopo di generare i colori.

lg 55ef950

I pannelli OLED sono “spenti”, nel senso che non necessitano di una retroilluminazione in quanto fonte stessa di luce e non hanno bisogno di filtri colorati perchè, come già detto, ogni singolo pixel può essere tarato per riprodurre separatamente le componenti RGB.

In conclusione la tecnolgia OLED sembra essere la soluzione definitiva per ottenere la qualità visiva in senso assoluto.

LG è attualmente l’unico marchio produttore di questa tecnologia a prezzi umani e possiede un listino in continuo sviluppo e accrescimento.

Tralasciando i modelli più grandi e costosi come il 65″ ed il 75″ i prodotti più venduti in questo momento sono le versioni 55″ Full HD e 4K, ora disponibile anche in versione piatta. Tutte le altre versioni presentano una curvatura di 5° che, però, non compromette la visione neppure da angoli defilati.

Il nostro consiglio per quanto riguarda il mercato dei televisori attuali è di stabilire attentamente il vostro budget e acquistare di conseguenza. La tecnologia LED ha ancora qualcosa da offrire finchè non si superano i 1500€, oltre questa cifra è consigliabile acquistare un televisore LG Oled TV anche in versione full HD in quanto comunque migliore della maggior parte dei televisori 4K retroilluminati LED convenzionali!

Da Pieve HiFi Srl è rivenditore autorizzato per tutti i televisori della serie LG Oled TV che sono tutti disponbili per la prova e per l’acquisto nel nostro negozio!

 

Comments (0)

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*